Home Design

Quali piante inserire in camera da letto.

30 Marzo 2020

Quando le mie clienti mi chiedono se sia possibile posizionare delle piante in camera da letto, la mia risposta è “Certo che si”.

La camera da letto è, nel luogo comune, l’ultimo posto dove inserire piante ornamentali. 

Anche se la premessa non sembra essere delle migliori, vi farà piacere scoprire quali varietà di piante abbiano proprietà benefiche, specialmente se tenute proprio nelle camere dove dormiamo e riposiamo.

E non si tratta di un mero fattore estetico. Avere piante in camera da letto fa anche bene: secondo uno studio della NASA (e qui andiamo a scomodare non la Clerici, che ha tutta la mia stima, bensì la NASA, quando si dice la qualità degli articoli ;-)) avere piante accanto al letto può aiutare a migliorare la qualità del sonno, infatti le piante da appartamento non solo producono ossigeno addizionale che, come ogni asmatico all’ascolto potrà confermare, aiuta enormemente a dormire meglio, ma riducono anche la quantità di diossido e monossido di carbonio, tossine naturali, come benzene e formaldeide, aiutando così a respirare meglio.

Le migliori piante da tenere in camera da letto sono:

Aloe Vera

Hedera 

Spatifillo

Sansevieria

Edera Inglese

Per facilitare la vita di tutti

Per facilitare la vita di tutti, vi segnalo un sito che ho scoperto qualche tempo fa durante un mio viaggio itinerante sul web: si chiama Bakker. Un giovane tennista direte voi? No, un luogo in cui scegliere ed acquistare piante con un click!

In questo universo botanico in cui mi sono imbattuta, potete trovare un pratico set di 4 piante per purificare l’aria in tutta casa cliccando qui. 

Certa che ne farete buon uso quando tutta questa emergenza sarà finita, vi saluto, e vado a lavorare sulle altre consulenze on line.

Un abbraccione,

Francesca Martinelli

Home staging & Home design

– – –

Foto di Lina Verovaya su Unsplash
Foto di Minh Pham su Unsplash

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Optionally add an image (JPEG only)